Consigli e Vantaggi di un Blog per una Impresa Turistica


Turismo-1Tutti noi oggi siamo potenzialmente degli editori. La facilità di pubblicare dei contenuti ed esprimere un proprio punto di vista non è più una possibilità riservata a pochi eletti. Sia noi come persone, sia noi come aziende. Tramite uno smartphone o un tablet, un blog e i canali social network possiamo pubblicare contenuti: la storia della propria vita, momenti personali che condividiamo, foto, opinioni, ecc. A tutto il mondo.

La stessa cosa vale per un’azienda, turistica in modo particolare, che è una fonte notevole di contenuti. Vedremo dopo in dettaglio come e perché.

Ad attrarre i clienti della nostra struttura e fidelizzarli sono oggi una serie di fattori concatenati: le recensioni positive, rapporto qualità/prezzo, la cortesia del personale, caratteristiche della struttura ricettiva (location, tipologia, servizi, ecc), ecc. Un aspetto molto importante di attrazione di potenziali clienti sul sito web e di coinvolgimento è costituito oggi anche dai contenuti che siamo in grado di produrre e diffondere.

Non dimentichiamoci mai che il sito web e meglio ancora il blog integrato al sito è il fulcro vivo della presenza on-line dove il mondo web circostante converge e interagisce. I social sono il luogo della diffusione, del dialogo e dell’interazione con la mia azienda e con i contenuti che produco di cui il blog è una fonte primaria.

Un blog integrato al proprio sito web come pagina www.nomesito.it/blog o come sottodominio blog.nomesito.it ha diversi vantaggi tra cui:

È fonte di contenuti

Si presuppone interessanti, con parole chiave, che saranno magari condivisi e che potranno anche generare dei link..dunque il blog in vario modo è utile alla SEO

Esprime il nostro mondo

La parte viva, la nostra rete di conoscenze e permette di instaurare relazioni: diffondendo i contenuti, ospitando contenuti, citando persone

È il nostro diario on-line

Fonte di diffusione dei vostri contenuti sul web e di “atterraggio” sul vostro sito. Punto di raccolta del proprio mondo. Tutto lì, archiviato e facilmente consultabile;

Permette di far conoscere e rimanere aggiornati

Nuovi servizi, nuove competenze, novità in genere anche su prodotti e nuovi servizi utili; conferisce affidabilità

È punto di raccordo di tutto l’universo dell’azienda

Materiali esterni, la semplice partecipazione a un evento, un corso, esperienze dei clienti, partners locali, ecc possono essere spunto per creare contenuti;

È fonte primaria di diffusione dei contenuti nel mondo

I post (o anche articoli, senza che siano per forza paginate intere di roba) sono quello che potrà essere condiviso sui social, sulle newsletter e in tal caso punto di ritorno sul vostro blog, siti e blog affini, ecc. Se nel vostro blog invitate qualcuno a scrivere, questi potrà a sua volta condividere il contenuto scritto alla sua rete di contatti, contribuendo ad ampliare la visibilità del vostro post e, dunque, del vostro sito;

Il blog esprime i nostri pensieri

turismo-2

Esprime idee e conoscenze fornendovi così credibilità autorevolezza e competenza. È questo uno dei principi cardine del “content marketing”: seminare contenuti per farsi conoscere e accrescere la propria autorevolezza e base di contatti. Buoni e utili contenuti conferiscono valore, facendo di voi una fonte autorevole e preziosa di informazioni. Parlare semplicemente di prodotto e servizio oggi ai clienti importa sempre meno. Possiamo attrarre potenziali clienti semplicemente fornendo dei contenuti utili.

Nello specifico un blog per un’azienda turistica (un villaggio, un hotel, un campeggio, un agriturismo) potrebbe avere una struttura con le seguenti categorie:

  • Il nostro diario: questa categoria del blog è la parte che potrebbe raccontare aspetti umani e anche quotidiani della vostra struttura, villaggio, camping. La parte utile ad umanizzare l’azienda, che piace tanto agli utenti;
  • Da fare: ad es. tutto ciò che informa sul territorio circostante e ciò che vi si può fare. Fonte ricchissima di parole chiave e utile per essere condivisa;
  • Itinerari da fare sul territorio o nella regione;
  • Enogastronomia: particolarità enogastronomiche, ricette del territorio, il tutto magari condito col tocco personale del vostro chef;
  • Clienti e amici: questa sezione potrebbe ospitare dei guest post di clienti, partner e amici della vostra azienda. Magari un luogo dove vengono raccontate esperienze vissute e da condividere;
  • Cultura: immaginiamo una mostra in una città, parlare di questa mostra può permettervi di finire magari nelle ricerche e magari attrarre qualche potenziale cliente;
  • Eventi: durante l’anno o quando ve ne sono nel blog si può parlare di un evento specifico e proporre la propria struttura come base per assistere ad un evento.

La parte blog deve essere vista come un’area viva e vegeta, non statica e buttata li una volta che viene costruita l’impalcatura. Diamo dunque un tocco umano e vivo.

Facciamo una programmazione dei contenuti almeno a 3 mesi. Programmiamoci di scrivere almeno un post “corposo” al mese e magari 1 o 2 post più brevi. L’importante è avere costanza. E i risultati arriveranno.

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su TURISMO Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave