Place Pins e Travel su Pinterest: un nuovo strumento per le Strutture Ricettive


Trovo che Pinterest sia un social affascinante. Semplice da usare, “visuale” che è la cosa che attira molto gli utenti, concettuale al punto giusto (ad esempio per la possibilità di creare Board Tematiche), fonte di traffico per il sito e utile per il social commerce, SEO friendly (in quanto le Board si posizionano bene sui motori di ricerca), oltre che pulito nella struttura. I suoi intensi e veloci tassi di crescita nel mondo possono a mio avviso essere un indicatore della “potenza” di questo social, per la gran parte ancora inesplorata.

Pinterest cresce e accresce continuamente le sue funzionalità per il business. Tra i diversi settori quello del Travel è molto “pinnato” dagli utenti: ogni giorno ci sono 1,5 milioni di pin su luoghi e 750 milioni in totale sono i pins presenti su questi luoghi (fonte: Pinterest Blog) . Sicuramente il Travel è una potenzialità da esplorare a cui va incontro la nascita dei Place Pins.

pin map pinterest 1

mappa pin 4

Ma prima di parlare di alcuni esempi di utilizzo specifici per il settore turistico, vorrei dare alcuni suggerimenti e settaggi di base che un’azienda deve tenere a mente per una corretta presenza e l’utilizzo di Pinterest as a business”.

Ricordiamo innanzitutto che ogni azienda dovrebbe avere una propria pagina Pinterest, che permetterà, tra le varie cose, di visualizzare i dati Pinterest Analytics. Se è stato creato un profilo al posto di una pagina business, come anche su Facebook, è possibile effettuare la “conversione”. A questo link l’area per accedere come azienda su Pinterest : http://business.pinterest.com/

Ecco alcuni accorgimenti nell’impostazione di un profilo aziendale, molto importanti ai fini della ricercabilità:

  • Scegliere bene la categoria a cui appartiene il business
  • Dare una descrizione che includa parole chiave del proprio settore e collegare la pagina Pinterest con gli altri social (Twitter in particolare e G+)
  • Personalizzare l’URL
  • Procedere con la verifica del sito web della propria azienda perché, come Pinterest stesso ci dice, “Verified sites will be shown on profile and in search results “

Board

Creare delle board che rispecchino i settori del vostro business nel titolo e nella descrizione. Assegnare una categoria. Una cosa molto importante da tenere a mente è che il campo “titolo” di Pinterest determina il title del Board e anche l’URL del board. Dunque dobbiamo avere ben chiaro il titolo prima di creare una board, perché se in un secondo momento andremo a cambiarlo i link diffusi diventeranno “inesistenti”. Sarebbe ottimo, quindi, creare delle board con le keywords per cui vogliamo posizionarci e che rispecchino ad esempio categorie e pagine del nostro sito (dunque idealmente della nostra azienda). Immaginiamo un hotel in Calabria che nel proprio sito abbia la sezione “Tour Enogastronomici”, potrebbe creare una board “Tour Enogastronomici Calabria”, inserendo dentro dei pins per ognuno dei tour che organizza.

Pin e Descrizione dei Pins

Suggerisco l’utilizzo di Hashtag # correlati. Ogni pin, oltre ad essere descritto, dovrebbe avere un link, meglio se con una CTA (Call to Action) verso un sito / sezione di un sito/blog di riferimento. L’# porterà dei risultati nel breve ma soprattutto nel medio lungo periodo, intesi come nuovi followers della pagina e della board.

Rich Pins

Oltre ai pins “semplici” Pinterest ha aggiunto i cosiddetti Rich Pins, ovvero Pins con caratteristiche aggiuntive per renderli più completi e accattivanti. I Rich Pins sono al momento di 5 tipologie: Film Pins, Recipe Pins, Product Pins, Article Pins e ultimi arrivati i Place Pins.

I Place Pins,  nati a fine novembre, offrono la possibilità di mappare e geolocalizzare un pin attraverso le mappe di Foursquare. Dunque, ogni Place Pins è mappato e powered by Foursquare. Se un luogo non è presente su Foursquare va aggiunto e dopo di che sarà visibile per mappare il pin. A questo link è possibile inserire un luogo su Foursquare: https://it.foursquare.com/add_venue.

Tutti i pin all’interno della Board saranno evidenziati in una mappa. L’utente finale può così creare dei suoi itinerari, tenere traccia di luoghi visitati, visualizzando concretamente la collocazione geografica dei suoi pins. All’interno della board personale l’utente potrà avere una vera e propria mappa dei posti che visitati o che vuole visitare e  avere delle informazioni aggiuntive per ogni pin mappato.

esempio mappa pin 2

Se la scheda di Foursquare è completa può ottenere informazioni aggiuntive, contattare direttamente quel luogo (se è un’azienda, o qualcosa di “contattabile”), può commentare su Pinterest, legare e condividere sensazioni pensieri commenti e ricordi, leggere i commenti degli utenti su Foursquare, cliccare direttamente il sito. Come utente potrò creare degli itinerari e condividerli e costruire degli itinerari condivisi.

Nelle mie board Pinterest come utente potrò rivivere i miei viaggi ed esperienze. Potrò condividere e segnalare un luogo con amici e conoscenti creando una Board Condivisa. Nell’editare il board l’utente può condividerla con potenziali amici/compagni di viaggio.

Dal punto di vista delle strutture turistiche, i Place Pins, ovvero le immagini mappate e dunque con una indicazione geografica, possono essere molto utili prima, durante e dopo il soggiorno dei propri clienti (potenziali e non).

L’utente potrà per ogni Pin mappato:

  • Leggere la descrizione di Foursquare e i consigli degli utenti
  • Trovare tutti i contatti (se presenti nella scheda Foursquare) e magari contattare direttamente l’azienda / luogo specifico
  • Visualizzare la mappa e un itinerario
  • Attivare Google Maps e dunque essere guidati in automatico al luogo da raggiungere
  • Leggere i commenti all’interno del board di altri utenti e/o inserire i propri commenti e opinioni a riguardo
  • Segnalare e condividere il pin su Twitter, Facebook, via email

La struttura ricettiva può creare delle board e mapparle.

Ecco alcuni consigli di utilizzo.

  • Board Culturali: quindi posti e luoghi da visitare ad esempio in una provincia, in un paese, in una regione
  • Board con itinerari da percorrere di trekking, bike, ecc.
  • Board Enogastronomici: immaginiamo una località, una regione con eccellenze e prodotti enogastronomici, potrebbero essere mappate delle aziende che ospitano Tour enogastronomici.
  • Board con delle promo o dei coupon che sono validi nei luoghi mappati. Immaginiamo, come spesso accade, che l’hotel o la struttura ricettiva abbia per i propri ospiti un trattamento riservato presso alcune strutture convenzionate (dei ristoranti, negozi, ecc): può creare una board con i vari “coupon” e mapparli.
  • Board di luoghi: immaginiamo una località turistica, potrebbe descrivere e mappare le spiagge. L’utente che vuole recarsi in una determinata spiaggia clicca il Pin e attiva Google Map con il proprio smartphone
  • Creare una board condivisa dove i clienti dell’hotel condividono i luoghi visitati o dove vengono invitati a farne parte per seguire tutte le novità e condividere esperienze
  • L’hotel può inviare la board via email ai futuri ospiti. Dunque è come se inviasse una cartina completa e con una serie di approfondimenti
  • L’hotel può inviare la board (a fine stagione) ai propri clienti con i momenti e i luoghi più belli, una sorta di mappatura dei luoghi quasi a consolidare le esperienze

invio board 3

Ogni Board di Pinterest è un URL che, come abbiamo visto, è determinato dal titolo che diamo alla Board. Dunque possiamo condividere il link su tutti i nostri canali social, inserirlo nella nostra newsletter, inviarlo con uno short link via sms. È come se inviassimo una mappa ricca di informazioni

Ulteriore possibilità di condivisione è data dall’integrazione con i widget Pinterest sul nostro sito web. Ogni pin della board può essere descritto, oltre che mappato. Il mio suggerimento è di avere nella “source” del pin un link di approfondimento verso il vostro sito o comunque verso tutto ciò che possa darne un valore aggiunto.

Potrebbe essere utile avere come link di approfondimento nella “source” che si può inserire per ogni Pin, un collegamento ad es. ad un video di Youtube. Immaginiamo che la nostra struttura ricettiva abbia una partnership con una ditta che fa escursioni in barca lungo la costa. Per ogni spiaggia potrebbe essere inserito un video Youtube che faccia vedere la costa, ma non solo.

La creazione dei Rich Pins e da ultimo la creazione dei Place Pins sono una chiara necessità di avvicinamento di Pinterest al mondo del business. L’integrazione e la partnership con Foursquare e con altre società per mappare al meglio i luoghi penso sia una collaborazione proficua che porterà giovamento ad entrambi i partners e agli utenti. Alla pagina http://business.pinterest.com/setup/ trovate i passaggi e tutte le risorse utili per iniziare ad usare al meglio Pinterest.

Happy Pinning, e soprattutto spazio alla creatività!

Scritto il


Sei membro del forum? Vuoi scrivere anche tu su TURISMO Blog gt
Chiedilo a @giorgiotave